Quale materasso memory foam scegliere

Scegliere il miglior materasso memory foam: 2016
Da cosa è composto un materasso memory foam?
Cosa valutare prima dell’acquisto
Lo spessore del materasso
Il materiale interno del memory foam
Materassi in schiuma visco-elastica
Materassi in gel
Materassi naturali
Densità del materasso
I migliori materassi memory foam
Baldiflex 2 Strati
Baldiflex Plus Top Fresh
Marcapiuma Rainbow
Marcapiuma Onda MED
Correttore Materasso in Memory Fresh
Baldiflex Arcobaleno Plus Fresh
Perfecta MED 3D
Baldiflex melodia
Materasso Alime modello Venere
Conclusioni

 

Scegliere il miglior materasso memory foam: 2016

Quando al mattino ci alziamo dal letto già stanchi e tutti doloranti, forse è arrivato il momento di prendere in considerazione l’idea di cambiare il materasso. Oggi sul mercato esistono tantissimi modelli e potrebbe non essere semplice riuscire ad orientarsi.

Ultimamente si stanno diffondendo sempre più i materassi memory foam. Quest’espressione significa “memoria della forma” poiché un materasso di questo tipo acquisisce volta per volta la conformazione della nostra colonna vertebrale, in base alla posizione assunta. Quando ci si alza dal letto, il materasso torna di nuovo piatto, senza lasciare traccia.

Da cosa è composto un materasso memory foam?

Il materasso memory foam contiene diversi strati, da due a quattro in base al modello che si acquista. Il primo, quello più esterno a contatto con il nostro corpo, è chiamato strato di comfort ed è quello del memory, composto da schiuma visco-elastica. Questo materiale era stato scoperto dalla NASA negli anni ’60 ed era stato utilizzato sia per le imbottiture delle tute spaziali che per i sedili, essendo in grado di assorbire la forza di gravità durante i lanci.

Il memory foam, a contatto con il calore del nostro corpo, diventa malleabile e ne assume la forma, per poi tornare piatto quando si raffredda.

La componente viscoelastica riesce anche a ridistribuire tutto il peso lungo la superficie, evitando sovraccarichi e zone di pressione. Lo strato intermedio (strato di supporto) generalmente funge da sostegno al memory e assicura una certa stabilità, mentre lo strato inferiore, a contatto con le doghe del letto, è più spesso degli altri due ed è composto generalmente da poliuretano espanso. La sua funzione è quella di garantire quella rigidità necessaria per evitare che il materasso si deformi del tutto.



Cosa valutare prima dell’acquisto

Ci sono tanti elementi che fanno la differenza tra i materassi, da cui dipendono anche le varie fasce di prezzo e la qualità.

Lo spessore del materasso

Generalmente un memory foam di qualità deve possedere un’altezza pari almeno a sei centimetri, il minimo da cui partire per poter ottenere degli effetti benefici. Con uno spessore inferiore si rischia solo di arrecare danni alla schiena. Ovviamente maggiore sarà lo spessore, maggiore sarà il prezzo. Di norma l’intero materasso dovrebbe essere alto almeno ventidue centimetri.

Il materiale interno del memory foam

Anche il materiale di cui è composto il memory foam può differire da modello a modello: esistono i materassi in schiuma visco-elastica, in gel o quelli naturali.



Materassi in schiuma visco-elastica

Normalmente sono quelli più diffusi sul mercato e rappresentano la prima scelta di molte persone. La schiuma visco-elastica è composta da poliuretano ed altre sostanze chimiche che vengono aggiunte per ottenere una maggiore densità. Utilizzando un materasso di questo tipo le articolazioni e la schiena proveranno subito notevoli benefici, inoltre viene favorita l’ossigenazione dei muscoli e dei tessuti.

Tuttavia bisogna sottolineare che la capacità di trattenere il calore potrebbe comportare un aumento di temperatura, dando una sensazione non piacevole durante la notte, soprattutto durante l’estate.

Un altro elemento da prendere in considerazione è poi il rilascio di uno strano odore chimico nelle prime settimane dopo l’acquisto. Questo è dovuto all’esalazione dei composti chimici a base di carbonio, un processo del tutto naturale e comunque innocuo per la nostra salute. Per ovviare all’inconveniente si può lasciare il materasso in una stanza ben arieggiata.

Materassi in gel

Si tratta di materassi che utilizzano sempre la schiuma visco-elastica ma arricchita da minuscole palline di gel rinfrescanti e traspiranti. Questa soluzione combina quindi l’effetto auto modellante del materiale visco-elastico insieme all’effetto refrigerante del gel, che va a compensare il calore prodotto durante la notte.

Tuttavia nel caso di materassi matrimoniali, gli spostamenti di entrambi i partner produrranno inevitabilmente la produzione di una minima quantità di calore. Anche in questo caso saranno presenti emanazioni di odori, con una durata però più limitata.

Materassi naturali

Si tratta di materassi che sfruttano le proprietà naturali delle piante, come l’aloe vera, la soia e il bambù.

Queste sostanze vanno a sostituire i prodotti chimici che abbiamo considerato sinora.

Sono preferiti per lo più da chi soffre di allergie e dermatiti, essendo appunto prodotti naturali. Tra gli altri benefici, riescono a disperdere il calore molto più velocemente, procurano sollievi per i principali dolori della schiena e delle articolazioni, non contengono sostanze tossiche volatili. L’unica pecca? Il prezzo più elevato, come tutti i prodotti ecologici e a basso impatto ambientale.

Densità del materasso

La densità è l’ultimo fattore da considerare per la scelta. La densità è data dal peso del memory per ogni metro cubo. Una bassa densità corrisponde ad una maggiore rigidità del materasso, in quanto significa che per ogni metro cubo è presente una quantità minore di memory foam e di conseguenza il materasso è più duro. Al contrario una densità elevata implica uno strato maggiore di memory e quindi maggiore morbidezza.

I migliori materassi memory foam

Baldiflex 2 Strati

Questo materasso singolo della Baldiflex presenta uno strato di memory foam di tre centimetri, per uno spessore totale di diciassette centimetri. Garantisce un sostegno ortopedico naturale. La federa in Silver Safe lavabile in lavatrice è antibatterica, antiodore, antistatica e riflettente. Il rivestimento è in aloe vera, con effetto lenitivo ed idratante sulla pelle.

Baldiflex Plus Top Fresh

Ad una piazza e mezza, è il top della gamma Baldiflex essendo composto da ben quattro strati con il memory fresh, ideale per disperdere il calore e creare una piacevole sensazione di freschezza. Lo strato superiore del memory è di cinque centimetri, gli altre tre strati di Water Foam (schiuma in poliuretano espansa ad acqua) hanno differente densità e differente altezza. L’altezza totale del materasso è di venticinque centimetri.


Marcapiuma Rainbow

Il materasso Rainbow ha tre strati, il memory foam di quattro centimetri, in schiuma visco-elastica, e due strati di Water Foam a differente densità. È un materasso di durezza media, rivestito in aloe vera. La particolarità di questo memory foam è la presenza di tante piccole onde che procurano un piacevole massaggio sulla schiena, assicurando un sonno ancora più rilassante. Il materasso è suddiviso in cinque zone per un relax totale. Disponibile sia nel formato singolo che matrimoniale.

materasso marcapiuma

Marcapiuma Onda MED

Ecco un altro dispositivo con funzionalità medico-sanitaria, materasso ad onda con effetto massaggiante e rilassante, a tre strati.

Questo materasso ortopedico ha lo strato del memory di nove centimetri, gli altri due strati sono in Water Foam a schiuma espansa ad acqua.

Le zone differenziate sono undici per un riposo ottimale e duraturo. Altre due caratteristiche fanno di questo prodotto un plus dell’intera linea: il rivestimento in MERYCOR Silver con proprietà antiacaro, anallergiche, termiche e igieniche. Inoltre è presente una fascia tridimensionale AIR PLUS che fa traspirare l’umidità prodotta dal corpo durante la notte.Materasso Marcapiuma

Correttore Materasso in Memory Fresh

Questa soluzione è l’ideale per tutti coloro che al momento non possono acquistare un nuovo materasso in memory foam, ma non vogliono rinunciare ai suoi benefici. Questo prodotto della Baldiflex ha un’altezza di sei centimetri e va inserito come rivestimento superiore del materasso tradizionale. Il memory fresh assicura anche la giusta freschezza durante la notte.

Baldiflex Arcobaleno Plus Fresh

Passiamo ad un materasso dove le zone differenziate salgono a sette, garanzia di massima ergonomia durante il riposo, insieme alle onde continue. Arcobaleno Plus Fresh ha quattro differenti strati: lo strato di memory foam è pari a sei centimetri, e gli altri tre strati sono Water Foam Microcellulare.

Perfecta MED 3D

Perfecta MED 3D è un dispositivo medico-sanitario a tutti gli effetti, con un primo stato di memory di sette centimetri, fodera in silver safe sfoderabile, imbottitura in lana merinos sul lato invernale e cotone naturale sul lato estivo.

Lo strato centrale in Water Foam ha 1700 molle indipendenti, con la suddivisione in sette zone. Sono presenti anche quattro maniglie.

Baldiflex melodia

La ditta Baldiflex propone anche Melodia, il materasso a tre strati con memory foam di sette centimetri e trattamento ad onda per un giusto livello di comfort. L’altezza totale è di 23 centimetri e il grado di rigidità è pari a sette. Il rivestimento è sfoderabile grazie alla doppia cerniera su ognuno dei quattro lati. Presente anche la fascia di areazione 3SPACE.

Materasso Alime modello Venere

Questo materasso a mole insacchettate d’acciaio sfrutta l’autonomia di ogni singola molla, adeguandosi alla diversapressione esercitata dal corpo. Lo strato superiore di memory foam è di tre centimetri. Il rivestimento esterno 3Space serve per migliorare la traspirazione, evitando la riproduzione incontrollata di acari e muffe. Sono presenti anche quattro maniglie laterali per eventuali spostamenti.

Materasso Alime

Conclusioni

Sulla base di tutte queste informazioni ognuno di voi potrà orientarsi meglio nella scelta del materasso, considerando il budget e le caratteristiche del proprio materasso ideale: preferenze in termini di rigidità e flessibilità del materasso, temperatura tollerata o esigenza di un prodotto naturale al 100%. Prendendo in esame tutti questi fattori, si potrà arrivare alla fine ad una scelta consapevole e serena per sé e la propria famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *